Trasparenza

Amministrazione  trasparente

 

CONTESTO SOCIETARIO

FRIULIA è una società per azioni controllata dalla Regione FVG e svolge in via principale un'attività finanziaria di investimento - con capitale e organizzazione propri - per sostenere lo sviluppo economico della Regione nell'ambito di una politica di programmazione regionale. E' quindi una società di diritto privato che con proprio rischio sostiene lo sviluppo delle società di capitali partecipate, supportandole, temporaneamente come investitore di minoranza, per un loro rafforzamento patrimoniale per la realizzazione dei piani aziendali, dismettendo la propria partecipazione di norma entro 5-6 anni.

La natura della società è quindi quella di una società per azioni a prevalente (non esclusiva) partecipazione pubblica, ma di diritto privato, ben diversa da quella di altri enti pubblici economici soggetti al controllo della Corte dei Conti in attuazione dell'art. 100 della Costituzione. Mancano quelle deviazioni così importanti dal diritto comune (in tema di determinazione del capitale sociale, di esercizio dei diritti dell'azionista, di patti sociali, poteri speciali, clausole di gradimento, modifiche statutarie, quorum deliberativi) che hanno permesso di connotare altre società “pubbliche” come società di diritto speciale.

FRIULIA inoltre non è un ente di diritto pubblico, non vi è quella strumentalità pubblica e cioè che la società (pubblica) sia stata costituita per soddisfare esigenze di carattere generale, aventi carattere non industriale o commerciale (come chiarito in diverse sentenze della Cassazione) così da essere inserita nell'organizzazione funzionale dell'ente pubblico.

Un organismo di diritto pubblico deve possedere cumulativamente i seguenti tre requisiti: 1) soddisfare esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; 2) avere personalità giuridica; 3) essere finanziato in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri. Tali requisiti devono sussistere cumulativamente, poiché in assenza di uno solo di essi, un organismo non potrà essere considerato di diritto pubblico.

Gli interessi che FRIULIA persegue hanno, al contrario, carattere industriale e commerciale e quindi, anche sotto questo profilo, ne deriva l'esclusione dal novero degli organismi di diritto pubblico ove – invece - la gestione della risorsa monetaria è assoggettata - nei vari momenti della destinazione, dell'impegno dell'erogazione e della contabilizzazione - ai vincoli previsti per la spesa del denaro pubblico.

-------

Sezione redatta in ottemperanza agli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni previsti dalla Legge Regionale del Friuli Venezia Giulia n. 10 del 4 maggio 2012, nonché ai sensi del Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n.33 (modificato dal Decreto Legislativo 25 maggio 2016, n. 97).

La Società è assoggettata a precisi obblighi previsti dalla Legge Regionale n. 10 del 4 maggio 2012, assolvendo già in tal modo - anche se parzialmente - a quanto disposto dalla normativa sulla trasparenza. Da ciò consegue che alcune informazioni societarie  sono  pubblicate sul sito istituzionale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia:

Regione FVG/Amministrazione trasparente/Enti controllati/Società partecipate

La sezione e le singole sottosezioni saranno costantemente aggiornate in relazione alla normativa ed alle attività esercitate.

In questo portale saranno pubblicati, raggruppati secondo le indicazioni di legge, documenti, informazioni e dati concernenti l'organizzazione della Società, le sue attività e le relative modalità di realizzazione.

Decreto legislativo 14 marzo 2013, n.33 - Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni - pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 80 in data 05/04/2013 - in vigore dal 20/04/2013, come modificato con D.lgs. n.97 del 25/05/2016;

Decreto legislativo n.97 del 25 maggio 2016, pubblicato sulla G.U.n.132 dell'8 giugno 2016, recante la revisione e la semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 190/2012 e del Dlgs 33/2013 ai sensi dell'art. 7 della legge 7 agosto 2015 n. 124 in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.

Determinazione ANAC n. 1134 del 8/11/2017, nuove linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici.

 

DENOMINAZIONE
SOTTO SEZIONE 1°LIVELLO
DENOMINAZIONE
SOTTO SEZIONE 2°LIVELLO
Disposizioni Generali Misure integrative di prevenzione della corruzione ai sensi art. 1 c. 2 bis della Legge 190 del 2012
Atti Generali
Organizzazione Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo
Sanzioni per mancata comunicazione dei dati
Articolazione degli uffici
Telefono e posta elettronica
Consulenti e collaboratori
Personale Incarico di Direttore generale
Titolari di incarichi dirigenziali
Dirigenti cessati
Dotazione organica
Tassi di assenza
Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti (dirigenti e non dirigenti)
Contrattazione collettiva
Contrattazione integrativa
Selezione del personale Reclutamento del personale
Performance Ammontare complessivo dei premi
Enti Controllati Società partecipate
Enti di diritto privato controllati
Rappresentazione grafica
Attività e Procedimenti Tipologie di procedimento
Bandi di gara e contratti Informazioni sulle singole procedure in formato tabellare
Atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori distintamente per ogni procedura
Sovvenzioni, Contributi, Sussidi, Vantaggi Economici Criteri e Modalità
Atti di concessione
Bilanci Bilancio
Provvedimenti
Beni Immobili e Gestione Patrimonio Patrimonio immobiliare
Canoni di locazione o affitto
Controlli e Rilievi sull'Amministrazione Organo di controllo che svolge le funzioni di OIV
Organi di revisione amministrativa e contabile
Corte dei conti
Servizi Erogati Carta dei servizi e standard di qualità
Class action
Costi contabilizzati
Liste di attesa
Servizi in rete
Pagamenti Dati sui pagamenti
Indicatore di tempestività dei pagamenti
IBAN e pagamenti informatici
Opere pubbliche Atti di programmazione delle opere pubbliche
Tempi costi e indicatori di realizzazione delle opere pubbliche
Informazioni ambientali  
Altri contenuti Prevenzione della Corruzione
Accesso civico
Accessibilità e catalogo di dati, metadati e banche dati
Dati ulteriori

 

Riferimenti normativi citati:

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto